Sant'Ambrogio - Sito del Rione di Sant'Ambrogio Olona di Varese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia


Aurelio Ambrogio (Treviri, 339 - Milano, 397), meglio conosciuto come Sant'Ambrogio, è venerato come Santo dalla Chiesa Cattolica che lo annovera tra i quattro massimi Dottori della Chiesa insieme a san Girolamo, sant'Agostino e san Gregorio I papa.

In dialetto milanese viene chiamato sant Ambroeus (grafia classica) o sant Ambrös (entrambi pronunciati "sant'ambrœs").

.... Sant'Ambrogio dedicò gran parte della sua vita alla lotta contro gli eretici del tempo, tanto da essere soprannominato Flagello degli Ariani.

La lotta, inizialmente condotta su un piano politico, sfociò presto in un conflitto armato, finché i cattolici, spronati alla resistenza dallo stesso Vescovo, riuscirono a cacciare gli eretici da Milano.

Gli Ariani in fuga si rifugiarono quindi nei dintorni di Varese, occupando i difensivi costruiti dai Romani, tra Velate e il fiume Olona.

Fu proprio qui che Sant'Ambrogio li raggiunse con le sue formazioni.

Narra la leggenda che al vescovo, in sosta sotto la torre del primitivo Segocio, apparve la Madonna, dando origine al cambio toponomastico:
"In memoria di questa apparizione se vede anchora ad la radice del predicto monte una villa nominata Sancto Ambrosio, con le ruine de una giesa quale, ad reverentia del sancto et de la prelibata apparizione, fu edificata".....


 
Oggi è il 14/12/2017 - Sono le ore
Torna ai contenuti | Torna al menu